Benemerenza Civica 2014 “al MILAN”

GIANPIETRO SIAMO ORGOGLIOSI DI TE !!!

Civica benemerenza per il nostro Volontario Gianpietro Milan, tra i fondatori della PAV!

La consegna avvenuta venerdì 2 maggio alle 21:15 presso l’Auditorium di via Piave a Vimodrone.

E’ con grande felicità e soddisfazione che possiamo annunciare ufficialmente che è stata conferita la Benemerenza Civica Comunale al Volontario Gianpietro Milan anima storica di dedizione e impegno della nostra Associazione.

Due anni dopo la Benemerenza alla PAV in occasione del 20° della sua fondazione (clicca QUI per la pagina), un altro premio ci rende orgogliosi.

Gianpietro è Socio fondatore della Pubblica Assistenza, ma già attivo nell’Associazione Un’ambulanza per Vimodrone, ha creduto nell’importanza di fornire alla comunità vimodronese un servizio di primo soccorso e ha sempre operato con correttezza e trasparenza affinché ciò si realizzasse; ha inoltre lavorato per portare la PAV ad occuparsi non solo di emergenza urgenza ma anche di servizi sociali, trasporto dializzati, accompagnamento disabili.

Per tredici anni ha ricoperto la carica di Presidente e ha contribuito alla crescita dell’Associazione in cui attualmente riveste il ruolo di Tesoriere, nonché di volontario attivo.

Link alla Galleria fotografica dell’evento

QUI troverete la Lettera di Candidatura inviata del nostro Presidente, Claudio Mela, che ben illustra lo spessore morale e umano di Gianpietro Milan.

QUI l’allegato al Decreto 04_2014 del Comune con le motivazioni del premio

Info sulla Benemerenza Civica del Comune di Vimodrone

Tutta l’Associazione si congratula di cuore con Gianpietro per il meritatissimo riconoscimento !!!

Puoi lasciare un messaggio a Gianpietro compilando il form che trovi a fondo pagina !!!

Un gruppo di volontari festeggia Gianpietro

6 Responses to Benemerenza Civica 2014 “al MILAN”

  1. Dario says:

    Avevo voglia di volontariato. Cinque anni fa scrissi una mail alla PAV per sapere se avevano bisogno. 30 minuti dopo mi chiama “il Milan” e dopo un’ora sono con lui in sede. Quattro chiacchiere e con la sua simpatia e affabilità mi “arruola”. L’indomani inizio subito i servizi secondari e un anno dopo sono volontario in ambulanza. Tutto questo grazie a Gianpietro che sa come coinvolgerti ! QUESTO E’ “IL MILAN”. Bravo Presidente che l’hai proposto, CONGRATULAZIONI A GIANPIETRO per il meritatissimo premio: sono orgoglioso di te ! Sono orgolglioso della PAV !

  2. Claudio Mela says:

    Sono felice per te una persona meritevole di tale premio, a te tutta la mia stima, faccio parte di questa Associazione da 19 anni e il mio primo impegno dirigenziale è avvenuto nell’anno della nomina della tua Presidenza. Oggi ricopro io quel ruolo ricordando gli anni trascorsi dei numerosi impegni quanto siamo cresciuti attenti alle normative sempre in evoluzione alle richieste del contesto sociale, l’aumento del personale dipendente ci ha portato a essere sempre più un azienda che opera nel sociale, sostenuta dall’azione attiva e consapevole dei volontari ma che vive la contraddizione di essere considerato soggetto economico e nello stesso tempo un Associazione di Volontari con il carico di precise responsabilità civili e penali. Congratulazioni e grazie non vedo l’ora di festeggiare grande GIANPIETRO!!!!!
    Claudio Mela

  3. rosalia milan says:

    Carissimo fratello, sono orgogliosa del premio che riceverai di Benemerenza Civica. Ti conosco bene e conosco la tua passione ed il contributo che da anni hai dato a questa Associazione, che, anche grazie a te è cresciuta molto ed offre servizi indispensabili a chi ne ha maggior necessità. Chi si occupa di salute e di problemi sociali, sopratutto se offre un contributo volontario è maggiormente encomiabile e, in tempi di ristrettezze economiche e, direi anche di povertà intellettuale, è prezioso mettersi a disposizione per un servizio tanto utile. Perciò tantissime congratulazioni per il meritato premio e in bocca al lupo per il prosieguo di questa attività! So che non potrai farne a meno.

  4. Rosario Domenico Tomarchio says:

    Caro Gianpietro,
    sono passati circa 26 anni da quando ho compilato la richiesta di adesione al Comitato “Una ambulanza per Vimodrone”. Era l’ottobre del 1988, l’anno del mio trasferimento da Catania a Vimodrone, l’anno in cui mi sono sposato, l’anno d’inizio del mio attuale lavoro, l’anno in cui ho iniziato ad onorare il mio grande desiderio di dedicare, in memoria della mia giovane sorella Giusy, un “qualcosa” di utile, bello, significativo ed attinente a ciò che Lei, studentessa in medicina e pianista sin da tenera età, voleva fare e, purtroppo, non è riuscita nel suo intendo: contribuire a sconfiggere la malattia del secolo dedicandosi alla ricerca ed aiutando il prossimo.
    Questo mi ha spinto a porre una firma sotto i miei dati su un foglio che veniva consegnato a chi, come noi, era interessato ad aderire al costituendo Comitato. Mi piace ricordare il nostro motto “Noi per Voi”, un motto deciso tutti insieme condividendo una mia idea. Eravamo in un fatiscente scantinato ed in una delle ultime riunioni del Comitato prima del via, anche se per un breve periodo, alla costituzione della “Croce Bianca” in Vimodrone con sede storica in via Piave 30 (pur coordinata dalla sezione di Cassina dé Pecchi), e, in seguito, dal 1992 nell’attuale Associazione che tutti chiamiamo con affetto PAV.
    Ho percorso questo breve excursus storico per ricordarci quante vicissitudini personali ed associative abbiamo affrontato insieme, quante riunioni abbiamo affrontato senza guardare l’orologio che volgeva verso le prime ore del giorno successivo (e le tue palpebre tendevano a scendere sempre più giù!), quante iniziative (feste, incontri, dibattiti, …) abbiamo sostenuto ed affrontato, quanta bontà ho riscontrato nel tuo volere fare del bene all’Associazione e di tutti i suoi componenti, anche alzando la tua tipica voce con un sonoro “vai in mona!” o altre simpatiche ma efficienti espressioni tipiche di un simpatico uomo del veneto.
    Il tuo carattere conciliante e la tua dedizione alla PAV ha sempre trasmesso a tutti noi sicurezza, pace e solidarietà.
    Credo che tutti i traguardi che sono stati raggiunti dalla nostra associazione, anzi dall’associazione di tutti, sia merito a chi, come te, ha portato avanti gli obiettivi voluti e desiderati sin da quel lontano periodo del Comitato.
    Sono felice che la cittadinanza di Vimodrone ti riconosca un premio per i tuoi mille sforzi, per il tuo mai scalfito entusiasmo, per la tua dedizione al sociale e per aver creduto fino in fondo alla Associazione Volontari Pubblica Assistenza di Vimodrone.
    Grazie Gianpy per ciò che hai fatto, per ciò che stai facendo e per ciò che farai.
    Grazie Giampy per il grande esempio di amore, dedizione, lealtà e solidarietà che hai dimostrato e continui a dimostrare a tutti noi, siano essi giovani, siano essi meno giovani.
    Spero che il tuo esempio sia di grande insegnamento per tutti coloro che vorranno prendere il testimone di questa bella realtà associativa, onorando tutti gli sforzi sin qui compiuti.
    Vorrei citare, se mi è concesso, una parola evangelica che un grande del nostro secolo, il Santo padre Giovanni Paolo II, amava ripetere in più occasioni indirizzandola a tutte le persone, associazioni o movimenti di buona volontà: Prendete il largo! “Duc in altum!” (Lc 5,4). Questa meravigliosa persona, oggi agli altari dei Santi, ha ripetutamente invitato noi tutti a fare memoria grata del passato, a vivere con passione il presente e ad aprirci con fiducia al futuro, perché “Gesù Cristo è lo stesso ieri, oggi e sempre!” (Eb 13,8)” (cfr Novo millennio ineunte, 1).
    Da questa significativa esortazione del grande San Giovanni Paolo II, io, semplice volontario fondatore di questa Bella realtà associativa, cara anche a te Gianpietro e a tante altre persone, desidero ringraziare con tutto me stesso, quanti hanno contribuito a seminare, far crescere, far sviluppare l’attuale “Associazione Volontari Pubblica Assistenza Vimodrone” nella realtà locale, partendo dal seme che fu il Comitato “Un ambulanza per Vimodrone”, gruppo che anche in quella occasione, insieme ad Ivana (prima presidente dell’associazione) hai saputo coordinare e tenere ben saldo.
    Avrei tante altre cose da ricordare, da trasmettere, da raccontare insieme a te Gianpietro. Avremo tante cose ancora da fare…
    Dai Giampy al lavoro e … senza perderci in chiacchere continuiamo ad essere sempre Noi (volontari capaci di donare per gli altri) per Voi (bisognosi di ricevere risposte concrete e di curare le ferite umane).
    Un abbraccio giovane Gianpetro.
    Il volontario
    Rosario Domenico Tomarchio

  5. laura turcato says:

    sono felice e fiera di far parte di questa splendida associazione e spero di poter continuare a crescere insieme a questa magnifica “famiglia” !
    grazie a tutti
    Laura Turcato

  6. edi says:

    Quello che meriti per ciò che hai fatto e hai rappresentato per i Volontari per l’associazionismo e per tutta Vimodrone e per me che ti ricordo per tutto.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>